Seleziona una pagina
La Sfera Suprema... due mondi a fumetto

I Bikers imperiali sono un organo para-statale costituito direttamente dall’imperatore Peto Demenzel II. Egli un giorno, deluso dall’eccessiva calma che regnava in certe zone del suo pianeta, decise di istituire delle bande organizzate, per portare confusione laddove tutto era troppo tranquillo.

Tizio su barca in controluce al tramonto.

Calma


Certo, non tutto il continente è coperto in modo capillare, ma i Bikers sono presenti in quasi tutti gli stati, anche se operano in modi diversi, a seconda dell’area di azione. Nella Zona Franca (link interno), per esempio, sono molto pochi (14 per statuto) ma hanno carta bianca, fino all’assassinio con tortura prolungata annessa. In Maga Dakar (link interno) non ci sono proprio. A Fiorimburgo ci sono più livelli di operatività, per i biker. Livello 1: Licenza di caos, Livello 2: Licenza di furto,  Livello 3: Licenza di Tortura. Le torture sono ammesse se non sono troppo lunghe (in genere si chiude un occhio fino alla mezz’ora). In Padania (link interno) sono lecite le torture prolungate fino a 6 mesi (con uccisione finale) .

Grafico della presenza di bande di bikers nel pianeta Demenzel.

Grafico della presenza di bande di bikers nel pianeta Demenzel.

In generale i cittadini (di ogni stato) non sono proprio contenti quando ci sono i Bikers Imperiali. Potrebbero tornare a casa senza un braccio, senza un occhio… o dentro una bara. L’unico modo che hanno per restare integri è fare confusione. Prendere a calci un bidone di latta è buono, ancor meglio se  lo si fa esplodere. Va bene anche picchiare qualcuno, sintonizzarsi su radio MetalloInkazzato 20.4, sgassare con la marmitta truccata, portare a spasso una muta di coccodrilli… insomma, l’importante è fare casino, altrimenti ci pensano i Bikers imperiali… a modo loro!

(Ynot)